11+

978880623642HIG

C’era una volta il Natale

«È Natale! Devi odiare davvero il genere umano se non lasci che questa festa ti susciti un qualche sentimento di gioia nel cuore» (Charles Dickens).

Regali da nascondere sotto l’albero che brilla di luci, accanto a un presepe da salotto. Profumo di neve e di aghi di pino. Il camino che crepita e qualcuno che racconta una storia, magari di fantasmi. Senza dimenticare il cenone della vigilia, il rito della messa di mezzanotte, i baci sotto il vischio e i bambini che non vogliono andare a letto per aspettare la slitta carica di doni. In una parola: Natale.

Scopri di più

978880622807GRA

Elsa MoranteLe straordinarie avventure di Caterina

«Carissimi lettori, l’Autrice era una ragazza di circa tredici anni quando scrisse le storie del presente libro, e ne disegnò le figure. A quel tempo, essa non aveva nessun Editore. Aveva due gatti di diversa grandezza, ma di uguale importanza, e un certo numero di fratelli e sorelle minori di lei. Costoro erano gli unici lettori suoi, a quel tempo: e fra quei lettori, pochi ma scelti, le presenti storie ebbero un vero successo».

Scopri di più

978880622987GRA

Marco AimeUna bella differenza

«Zio, però non ci hai spiegato una cosa: se una volta eravamo tutti delle scimmie, allora eravamo tutti uguali. Come mai adesso siamo diversi, per esempio, c’è chi ha la pelle nera, chi ha gli occhi a mandorla, chi è piccolo piccolo, chi è altissimo…?»

In un mondo cosí complesso e multiculturale, in cui l’emergere di odio razziale e fondamentalismi sembra essere un problema sempre piú urgente, l’antropologo Marco Aime spiega alle nipotine Chiara ed Elena la bellezza della diversità

Scopri di più

978880623653GRA

Murakami HarukiRanocchio salva Tōkyō

«L’immaginazione è il nostro campo di battaglia, è lí che vinciamo e siamo sconfitti».

Tōkyō, 1995. Katagiri è un impiegato bancario, dimesso e ordinario, che al ritorno da una delle solite giornate di lavoro si ritrova in casa un ospite inaspettato: un ranocchio gigante, eretto sulle zampe posteriori. L’uomo non crede ai suoi occhi. Eppure quell’animale è reale, si scusa per l’invadenza, gli offre del tè e poi spiega il motivo che lo ha spinto lí: una grave minaccia incombe sulla città.

Scopri di più

978880623373GRA

Giacomo PapiLa compagnia dell’acqua

– Ma perché tenete nascosto chi siete?
– Perché se si sapesse come nasce la paura, nessuno si sforzerebbe di avere coraggio.

Otto ha undici anni e un’intelligenza fuori dal comune. Eppure vive nel terrore costante che possa succedergli qualcosa di brutto, per cui si è inventato una serie di gesti scaramantici, come quello di non calpestare le righe tra le piastrelle del pavimento.

Scopri di più

978880620574GRA

Gianni RodariEsercizi di fantasia

Esercizi di fantasia racconta la cronaca di una mattina qualunque a scuola con il maestro Rodari. È infatti la fedele trascrizione di quanto fu detto nel corso di un incontro fra lo scrittore e i ragazzi di una quinta elementare e una prima media, avvenuto ad Arezzo nel 1979.

«A me piace interrogare i bambini in modo indiretto mettendo in movimento la loro fantasia. Perché se io pongo loro un problema fantastico le loro soluzioni sono sempre piú avanzate delle mie… Sono sempre piú coraggiose; vanno sempre un passo piú in là».

Scopri di più

978880619099GRA

Charles DickensCanti di Natale

Nessun autore è famoso come Charles Dickens, nessun racconto è conosciuto come il Canto di Natale: il vecchio Scrooge ha passato la vita ad accumulare ricchezze e la notte della Vigilia riceve la visita di tre spiriti che lo conducono in un viaggio attraverso il Natale passato, presente e futuro. Questa visita lo metterà di fronte alla realtà dei fatti, quella di essere diventato un vecchio avido, solo e odiato da tutti, e lo trasformerà nel profondo.

Scopri di più

978880623196GRA

Giacomo PapiI fratelli Kristmas

Cosa succederebbe se la notte del 24 dicembre Babbo Natale si ammalasse?

Con una febbre da cavallo e una tosse spaventosa, l’anziano Niklas Kristmas, alias Babbo Natale, non può uscire al freddo per consegnare i regali. Ma i bambini stanno aspettando questo giorno da un anno e non si può assolutamente deluderli. L’unica soluzione allora, è quella di chiamare Luciano, il fratello minore, un tipo ribelle con strane idee in testa: le redini del Natale – e delle renne – sono nelle sue mani.

Scopri di più