Archivio Mensile: gennaio 2021

Chiedi

Antonio GaldoPrigionieri del presente, L’egoismo è finito, Basta poco

Liceo scientifico A. Roiti, Ferrara
Classi: III L, III M, V M, V B, IV O, V O

In Prigionieri del presente lei critica il panorama politico, paragonandolo a un «evento calcistico» in cui si tifa l’una o l’altra fazione e ci si concentra sulla critica e sull’offesa al partito di idee opposte. Tuttavia i politici, in quanto rappresentanti, sono lo specchio della popolazione, e la loro incapacità – o meglio, la loro assenza di volontà – di comunicare gli uni con gli altri, riflette forse un problema piú grande che si estende alla società intera. Non direbbe dunque che l’attuale classe politica sia la rappresentazione di una società incapace di comunicare e di pensare criticamente? Se sí, crede che la scuola abbia una responsabilità nel formare i giovani cosí che siano in grado di discutere dei problemi che riguardano il futuro?

Nel quarto capitolo faccio riferimento a una popolarissima trasmissione radiofonica degli anni Sessanta, chiamata Tutto il calcio minuto per minuto, grazie alla quale potevi seguire in diretta l’andamento delle partite. Era tutto un continuo sovrapporsi di interruzioni e battute per annunciare il goal, il rigore. Tutto il contrario di ciò che la politica dovrebbe fare in un ordinato modo di procedere, fermo restando che la propaganda è uno degli elementi essenziali del gioco politico.

Scopri di più

978880624818HIG

George Orwell1984

Uno dei piú importanti classici moderni, un tassello fondamentale per comprendere la Storia del Novecento e purtroppo anche la nostra.

Londra, 1984, un futuro distopico in cui il mondo è stato spartito fra tre superpotenze dittatoriali. In cielo volano elicotteri e le strade, tappezzate di manifesti del Grande Fratello, il tiranno che tutto vede, sono pattugliate dalla psicopolizia. Winston Smith lavora per il Ministero della Verità, il suo compito è fabbricare menzogne. La sua vita però non è cosí distante da quella di un qualsiasi impiegato. La sua storia è la storia senza tempo di chiunque si senta prigioniero di un sistema opprimente, schiacciato da una quotidianità grigia, schiavo della routine e intrappolato in una serie di relazioni inumane.

Scopri di più

Classe

Chiara ValerioLa matematica è politica

Liceo Cartesio, Triggiano (BA)
Docente: Rosella Santoro
Classe: II B

La matematica è politica, è questo il titolo dell’ultimo libro di Chiara Valerio, matematica, traduttrice e scrittrice. Pubblicato nell’agosto 2020 il libro affronta il tema della matematica e di come la nostra visione di questa materia e la sua funzione siano sempre state fuorviate dal modo in cui ci è stata insegnata.

Scopri di più

978880621694GRA

Murakami HarukiKafka sulla spiaggia

Un ragazzo di quindici anni, maturo e determinato come un adulto, e un vecchio con l’ingenuità e il candore di un bambino, si allontanano dallo stesso quartiere di Tokyo diretti a Takamatsu, nel Sud del Giappone. Il primo, che ha scelto come pseudonimo Kafka, è in fuga dal padre, uno scultore geniale e satanico. Mentre il secondo, Nakata, fugge dalla scena di un delitto nel quale è stato coinvolto contro la sua volontà.

Scopri di più

Percorsi

Ilaria GaspariTu chiamale, se vuoi, emozioni

Siamo proprio sicuri di dare il giusto peso a quello che proviamo? Qualche volta, via via che cresciamo e scopriamo il mondo, ci può capitare di sentirci disorientati, qualche altra meravigliati; oppure ci viene da piangere senza un motivo, o con un motivo precisissimo che ci fa male confessare; ci sentiamo ogni tanto un po’ esaltati, qualche volta feriti, o sul punto di scoprire qualcosa di noi a cui non sappiamo ancora dare un nome. Il punto è che i libri sono anche una meravigliosa palestra in cui possiamo esercitarci a sentire per interposta persona: innamorarci, arrabbiarci, emozionarci attraverso il tramite dei personaggi, entrando e uscendo dalle loro voci.

Scopri di più