978880622058GRA

Jane AustenOrgoglio e pregiudizio

Uno tra i piú importanti e indimenticabili romanzi della letteratura inglese.

Mrs Bennett è madre di cinque figlie, e cosa può esserci di piú importante nell’Inghilterra di fine Settecento del trovare alle proprie ragazze un buon partito da sposare? E la fortuna sembra proprio essere dalla loro parte quando nella tenuta adiacente a casa Bennett si trasferiscono due giovanotti ricchi e affascinanti.

Scopri di più

978880623177GRA

Kazuo IshiguroNon lasciarmi

«Un romanzo meraviglioso, il migliore che Ishiguro abbia scritto dai tempi del sublime Quel che resta del giorno» («The Washington Post»).

Qualcosa di misterioso aleggia sul collegio immerso nella campagna inglese di Hailsham dove vivono – fin dalla piú tenera età – Kathy, Tommy e Ruth. Non hanno genitori, ma non sono neanche orfani, e vengono allevati insieme ai compagni da un gruppo di tutori, che li educano all’arte e alla letteratura.

Scopri di più

Classe

Costantino KavafisLe poesie

Liceo classico Vittorio Emanuele II (Lanciano)
Classe: I B
Docente: Antonella Festa

Σα βγείς στον πηγαιμό για την Ιθάκη,
να εύχεσαι νάναι μακρύς ο δρόμος,
γεμάτος περιπέτειες, γεμάτος γνώσεις.

Se ti metti in viaggio per Itaca
augurati che sia lunga la via,
piena di conoscenze e d’avventure.

In poesia ogni verso, ogni parola, ogni singola virgola ha il suo preciso posto, un po’ come in un puzzle che bisogna costruire con pazienza per scoprire l’immagine che ne risulta.

Scopri di più

978880619454GRA

Claudio RigonI fogli del capitano Michel

La Prima guerra mondiale raccontata in modo rigoroso ed emozionante; una vicenda apparentemente lontana dai ragazzi di oggi, ma che ha coinvolto tanti giovani poco piú che ragazzi allora, costretti a vivere l’orrore e insieme la normalità del fronte.

Nell’archivio di un museo di Vicenza, Claudio Rigon nota alcune piccole fotografie di soldati. Anche se sparse fra altre, qualcosa le unisce e le rende riconoscibili; sul retro, a matita, è scritto sempre lo stesso nome, Michel. Ma chi è quest’uomo?

Scopri di più

Insegnante

Simona SparacoSono cose da grandi

Un figlio significa tanto, non è solo amore, ma anche un modo nuovo per inventarsi la vita, per scoprire in sé la propria parte piú attenta e piú consapevole. Cosí succede che si possa diventare piú sensibili alle questioni ambientali, che si possa provare a diventare meno intolleranti, che si impari a gestire il proprio tempo in modo diverso, piú proficuo pure se è limitato, anzi piú proficuo proprio perché limitato dalle esigenze di un bambino piccolo che richiede cure e attenzioni particolari.

Scopri di più

978880622193GRA

Fëdor DostoevskijNotti bianche

«Era una notte incantevole, una di quelle notti che ci sono solo se si è giovani».

Il sognatore delle Notti bianche vive ai margini della realtà, in penosa solitudine. Perso negli ideali di una fervida immaginazione e immerso in fantasticherie ed emozioni evanescenti, il giovane vagabonda nelle calde notti senza tramonto di una Pietroburgo di inizio estate. Finché, durante una di queste passeggiate notturne, qualcuno risveglia in lui l’amore.

Scopri di più

Classe

Marco MarsulloI miei genitori non hanno figli

Liceo scientifico E. Fermi (Bari)
Classe: I C
Docente: Giulia Grandolfo

I miei genitori non hanno figli è un romanzo che diverte e fa riflettere: narra con molta ironia la sofferta esperienza dell’autore al primo anno di giurisprudenza, uno spaccato di vita vivace ambientato in una città che è con ogni evidenza Napoli. Il protagonista è coinvolto in rapporti familiari piuttosto conflittuali: da una parte c’è una madre soffocante e petulante; dall’altra c’è un padre assente, invisibile, incapace di relazionarsi con suo figlio.

Scopri di più