Archivio Autori: eitascabili2

978880625161HIG

Paolo MalagutiIl Moro della cima

Paolo Malaguti torna a raccontare la Prima guerra mondiale con gli occhi di un personaggio leggendario che, incredibile a dirsi, è esistito davvero.

Da quando era poco piú di un bambino, Agostino Faccin, che tutti chiamano «il Moro», ha una sola certezza: l’unico luogo in cui si sente al riparo dal mondo è tra i boschi di larici, i prati d’alta quota, e qualche raro alpinista… Cosí, quando gli danno in gestione un rifugio, sembra che la sua vita assuma finalmente la forma giusta. Ben presto in pianura si diffonde la fama di quell’uomo dai baffi scuri e la pelle bruciata dal sole, con i suoi racconti fantasiosi e le porzioni abbondanti di gallina al lardo. E in tanti salgono fin su per averlo come guida, lui che conosce come nessun altro quell’erta scoscesa di pietre bianche e taglienti.

Scopri di più

978880625260HIG

Mario LodiIl paese sbagliato

Il paese sbagliato alla sua prima pubblicazione, nel 1970, mise a nudo le deficienze di una scuola rigida che escludeva i piú fragili. Da allora è trascorso mezzo secolo, ma siamo ancora lontani dal garantire un’istruzione capace di contrastare ogni forma di discriminazione, mentre è cambiata profondamente la relazione dell’infanzia con il gioco, l’intrattenimento e le fonti di informazione.

Scopri di più

Classe

Buon compleanno Struzzo!

In occasione del sesto compleanno dello Struzzo a scuola abbiamo chiesto ad acluni studenti cosa significhi per loro leggere un libro in classe e incontrarne l’autore. Ecco le loro impressioni.

Liceo Avogadro, Roma
Docente: Nicoletta Galdiero

Lo Struzzo a scuola ci fa vedere il libro nella sua interezza e pienezza: leggerlo ci dà una visione personale della storia e del contesto da cui origina, confrontarsi con l’autore/autrice ci dà la visione reale. Lo Struzzo rende possibile leggere oltre le lettere scritte, andare al di là, confrontare la doppia visione, la realtà con l’immaginazione.

Leonardo, III D

Scopri di più

Insegnante

Nadia TerranovaTrema la notte

Silvia Vitucci, Roma

Una lettura tra le ombre della storia

Trema la notte è ambientato nel 1908, durante quel terremoto in cui scomparvero le due città gemelle di Reggio e Messina: da un lato l’ultimo lavoro di Nadia Terranova si presenta come un romanzo storico in cui l’autrice ricostruisce scrupolosamente ogni aspetto del mondo dei suoi personaggi, dall’altro il terremoto è anche una metafora narrativa potentissima della distruzione e della catastrofe che colpiscono la vita di ogni essere umano e a cui tutti cerchiamo di sopravvivere.

Scopri di più

978880625092HIG

Gino CastaldoBeatles e Rolling Stones

Da un lato i Beatles, i ribelli educati con la faccia da bravi ragazzi, uniti da una forte amicizia, che in poco meno di un decennio hanno stravolto la fisionomia della musica pop. Dall’altro i Rolling Stones, i diabolici rappresentanti di un rock sboccato e trasandato, inaffidabili, individualisti, la band piú longeva di sempre, che ancora oggi riempie gli stadi in ogni angolo del mondo. È arrivato il momento di trovare la risposta definitiva alla piú popolare fra le dicotomie.

Scopri di più

Classe

Stefano De Bellis, Edgardo FiorilloIl diritto dei lupi

Liceo scientifico Leonardo da Vinci, Salerno
Docente: Daniela Giacomarro
Classe: V B

Avvincente e intrigante, ricco di intrecci e colpi di scena, il romanzo Il diritto dei lupi, nato dalla penna di un consulente informatico amministrativo, Stefano De Bellis, e di un biologo e divulgatore scientifico, Edgardo Fiorillo, è destinato a coinvolgere ancora migliaia di lettori e a trascinarli in una storia solo all’apparenza lunga per la mole di pagine, ma dalla lettura rapida al punto che, arrivati alla fine, sembra averla appena iniziata.

Scopri di più

978880624602HIG

Murakami HarukiAbbandonare un gatto

Nei suoi romanzi e racconti Murakami ha creato un’infinità di mondi, e ne ha svelato ogni segreto ai lettori. Ma c’è una dimensione in cui la sua penna non si è quasi mai avventurata: la sua vita.

Con Abbandonare un gatto, Murakami scrive per la prima volta della sua famiglia, e in particolare di suo padre. Ne nasce un ritratto toccante, il racconto sincero del «figlio qualunque di un uomo qualunque».

Scopri di più