Deepa AnapparaLa pattuglia dei bambini

14+

Un appassionato, drammatico viaggio verso l’età adulta.

Jai ha nove anni, va pazzo per i dolci, ama i telefilm polizieschi e vive in un basti, lo slum di una megalopoli indiana. Nello stesso quartiere abitano anche i suoi due migliori amici: Pari e Faiz. I tre hanno imparato presto a cavarsela da soli, e quando un ragazzo della loro classe scompare, nel totale disinteresse della polizia, si improvvisano detective.

Il basti, intanto, precipita nella paura, e subito riaffiorano le antiche divisioni tra indú e musulmani, con i politici pronti a soffiare sul fuoco. Cosí, mentre gli adulti si dimostrano, come spesso accade, irresponsabili, a cercare la verità rimangono solo Jai e i suoi compagni, che però dovranno spingersi ben oltre ciò che avevano immaginato.

Leggi un estratto.

La pattuglia dei bambini è in corso di traduzione in piú di venti paesi.

«L’esordio di Anappara annuncia l’arrivo di una supernova letteraria» («The New York Times»).

«Uno dei libri piú attesi e promettenti dell’anno» («The Times»).

«Potente, unico, smagliante» («The Guardian»).

«Una prosa vivida, ironica e meravigliosamente dettagliata» (Anne Enright).

«Anappara schiva tutte le tenta­zioni e gli stereotipi per firmare un li­bro toccante, vero e avvincente rac­contato tramite la voce di Jai, che ha solo nove anni, ma tanta personalità» (Carlo Pizzati, «la Repubblica»).

«Deepa Anappara narra il dramma dei rapimenti con gli occhi dei piú piccoli in una storia che è anche avventura e racconto di formazione» (Alessia Rastelli, «la Lettura – Corriere della Sera»).

«L’esordio letterario di Deepa Anappara è già diventato un successo globale» (Gabriele Santoro, «Il Messaggero»).

«Un libro avvincente che fa ripensare a Dickens» (Enzo Verrengia, «la Gazzetta del Mezzogiorno»).

Fabio Geda, Nadia Terranova e Viola Ardone hanno amato molto questo romanzo. Ce lo raccontano: