Fabio GedaAnime scalze

14+

Ercole è asserragliato sul tetto di un capannone, armato e circondato dalla polizia. Con lui c’è Luca, che ha solo sei anni. Come sono finiti lassù?

Ercole Santià trascorre l’infanzia ricucendo gli strappi quotidiani della vita e anche ora che è un adolescente le cose non sembrano migliorare: il caos pare essere scritto nel destino della sua famiglia. Lui e sua sorella Asia tirano avanti a stento, pur con fantasia e caparbietà, abbandonati da una madre che in un giorno qualunque ha deciso di andarsene e alle prese con un padre confuso, tanto inadeguato quanto innocente. Eppure, come gli altri ragazzi, crescono, vanno a scuola, s’innamorano.

E proprio quando sembra che le cose vadano meglio, tutto intorno a Ercole inizia a crollare. Niente è in grado di fermare la slavina che lo sta travolgendo, nemmeno Viola, la ragazza dai capelli rossi, che pronuncia le s in modo strano e gli fa venire i brividi. Quando ormai è sul punto di arrendersi, scopre che la madre abita non lontano da lui: un incontro che lo metterà di fronte alla necessità di reagire, compiendo una scelta drammatica. L’unica possibile.

Attraverso la struggente avventura di un ragazzino costretto a diventare adulto da solo, Fabio Geda torna a raccontare la fatica e la meraviglia di cercare un posto nel mondo, fra primi amori, padri distratti, madri confuse e segreti scomodi con cui fare i conti.

Leggi un estratto.

«L’importante non è capire da cosa scappiamo, ma verso cosa stiamo scappando. Trovare una direzione: è questo che modifica l’esperienza del vivere. Vale per i ragazzi e non solo per loro» (Fabio Geda a Luigi Bolognini, «la Repubblica»).

«Geda racconta l’adolescenza come una riconquista: il luogo in cui abbiamo sempre vissuto si trasforma, va riguadagnato palmo a palmo» (Paolo Di Paolo, «La Stampa»).

Anime scalze sta facendo innamorare gli editori nel mondo:

«Geda è un narratore straordinario e Anime scalze è un capolavoro» (Claudia Vidoni, Knaus, Germania).

«Quando ho letto Anime Scalze me ne sono innamorata all’istante» (Laia Zamarron, Nube de Tinta / Penguin Random House, Spagna).

La copertina è stata illustrata da Alessandro Baronciani:

baron